venerdì 3 giugno 2016

Caseus, il grande libro dei formaggi italiani

Chi ama i formaggi, deve certamente avere nella propria biblioteca personale "Caseus, il grande libro dei formaggi italiani"
Il volume oggi costituisce certamente un riferimento in Italia sulla materia, tanto per i professionisti quanto per gli appassionati.



L'autore è Renato Brancaleoni, affinatore, docente presso l'Alma, la celebre scuola di cucina di Gualtiero Marchesi, vincitore di numerosi premi e uno dei più apprezzati esperti di livello internazionale in materia di formaggi.

Abbiamo avuto l'occasione di conoscere di persona Brancaleoni alla presentazione napoletana di Caseus, evento organizzato da Luigi Muroli, patron delle "formaggioteche" napoletane Sogni di Latte, nell'ambito di Vitigno Italia 2016 e moderato dalla giornalista Laura Gambacorta.



Quando alla indiscussa competenza si aggiunge una grande capacità comunicativa e una passione ( a volte addirittura ardore) che, nonostante i decenni di lavoro, continua a trasparire da ogni singola parola, allora ci troviamo di fronte ad una persona che probabilmente riuscirà ad arricchirci in un modo direttamente proporzionale al nostro interesse sull'argomento.

Dalle difficoltà con la legislazione europea in materia di latte in polvere alle modalità per comporre correttamente un carrello dei formaggi, dalla conservazione nel frigorifero di casa all'indispensabile contributo dell'affinatore nella realizzazione di formaggi sempre unici, la materia diventa appassionante se è Renato Brancaleoni ad illustrarla.


Neanche a dirlo, abbiamo acquistato Caseus (Alma Plan, 2015).
L'opera si divide in tre sezioni; la prima tratta in maniera ampia ed approfondita storia e metodi produttivi; la seconda è costituita da schede che tracciano il profilo di tutti i formaggi italiani e di alcune eccellenze europee; la terza è ricca di consigli per gli appassionati: conservazione, abbinamenti, assortimento.



Beh, dopo tanto parlare credo sia venuto il momento di assaggiare, vero? Ecco il mio piatto di formaggi affinati dal Maestro Brancaleoni, favorite?